Punto Snai on line Calcio Giocato Home Page

Il campione ideale

Al Bar Sport si discute su quali caratteristiche deve possedere un calciatore straniero per sfondare nel campionato italiano. In realtà, il campione ideale non esiste. Ma nella fantasia dei tifosi, si!

Immaginiamo di costruire un super calciatore straniero, creato da un collage delle caratteristiche migliori dei campioni provenienti dall'estero che sino ad oggi hanno calcato le scene degli stadi italiani.

Qui al Bar Sport, la discussione si fa sempre più accesa, e dopo quattro giri di aperitivi e intense analisi tecnico-tattiche siamo giunti a questo verdetto.

Il nostro ''mostro'' di bravura deve avere le seguenti caratteristiche:
Destro: Altafini
Sinistro: Sivori
Colpo di testa: Charles
Tiro: Lojacono
Calci piazzati: Platini
Fantasia: Maradona
Carattere: Rummenigge

Altafini è nato in Brasile nel 1938, è stato uno dei più grandi campioni brasiliani mai venuti in Italia. Ha giocato nel Milan, Napoli e Juventus realizzando complessivamente 216 gol.
Sivori, funambolico calciatore dal sinistro magico, anche soprannominato il re del tunnel. Giocò per otto stagioni alla Juventus poi passò al Napoli nel 1965 dove restò per quattro anni. Segnò 278 gol e a causa del suo carattere collezionò 33 giornate di squalifica.
Charles, la sua eccezionale elevazione e forza fisica lo rendevano insuperabile nel colpo di testa. Con Boniperti e Sivori guidava l'attacco della Juventus tra gli anni Cinquanta e Sessanta. concluse la sua carriera nella Roma dove giocò anche nel ruolo di libero.
Lojacono, giocatore argentino giocò nella Roma agli inizi degli anni 60', è ricordato come uno dei giocatori con la dinamite nei piedi. Il suo destro non perdonava e i suoi calci di punizione erano temuti da tutti i portieri del campionato.
Platini, nato in Francia nel 1955, nel suo paese ha giocato nel Nancy e nel Saint Etienne. Arrivato in Italia nell'82 alla corte di Agnelli, ha lasciato un segno indelebile nella memoria degli appassionati grazie alla sua classe straordinaria. Vincendo tutto quello che si poteva vincere, con la maglia bianconera.
Maradona, fantasista argentino nato nel 1960, con Pelè è considerato uno tra i giocatori più forti del mondo. In Italia ha giocato nel Napoli trascinando la squadra partenopea nell'Olimpo delle squadre che hanno vinto lo scudetto. Giocatore dal sinistro preciso e imprevedibile a fatto ''impazzire'' di gioia le platee calcistiche di tutto il mondo grazie alle sue spettacolari giocate.
Rummenigge, attaccante tedesco in forza all'Inter degli anni '80. Arriva a Milano nel periodo di ascesa, ma diventa modello di civiltà e professionalità dentro e fuori dal campo, dimostrando spirito di sacrificio ed uno smisurato impegno.



• Le rubriche di Calcio Giocato: