.
Punto Snai on line Calcio Giocato Home Page

Punizione indiretta in area di porta

Punizione indiretta in areaNel 1984 è stata modificata la Regola 13, per disposizione della Fifa, ed è entrata in vigore una variante regolamentare decisa dall'International Board.
La Regola 13 riguarda i calci di punizione di seconda che la squadra attaccante deve battere per un fallo commesso dagli avversari nell'area di porta.
Prima della modifica, la punizione indiretta nell'area di rigore andava battuta nel punto esatto in cui il fallo era stato commesso.
A seguito della modifica, invece, va battuta sulla linea esterna dell'area di porta (quindi a 5,50 metri dal fondo) nel punto più vicino a dove è stato commesso il fallo.

Praticamente la sfera va arretrata perpendicolarmente sino alla linea esterna dell'area. Inoltre, va precisato che i casi di punizioni di seconda fischiati all'interno dell'area di porta sono molto rari. Ricordiamo che l'arbitro deve assegnare una punizione indiretta nei seguenti casi:
1) gioco pericoloso.
2) carica leale.
3) ostruzione.
4) carica sul portiere salvo quando questi:
a) trattiene la palla.
b) ostacola un avversario.
c) si trova fuori dalla propria area.
5) giocando da portiere fare più di quattro passi trattenendo il pallone o compiere manovre dilatorie.

La modifica riguardante le punizioni di seconda vale anche per i casi in cui l'arbitro debba scodellare la palla dopo un'interruzione avvenuta mentre la sfera era all'interno dell'area di porta. Il direttore di gioco dovrà arretrare la palla sulla linea esterna dell'area di porta.

L'International Board, l'ente che gestisce le norme per la pratica del gioco del calcio in tutti i Paesi del mondo, ha modificato la Regola 13 per limitare le conseguenze della gran confusione che si creava in caso di punizione indiretta nell'area di porta tra i giocatori.



• Le rubriche di Calcio Giocato: