Punto Snai on line Calcio Giocato Home Page

I numeri della Liga vinta dal Barcellona di Xavi

Liga 2022/23 vinta dal Barcellona di XaviAl Bar Sport di Calcio Giocato non è sfuggita l’impresa del Barcellona di Xavi, Beta e il Billo, da ottimi intenditori del calcio iberico, hanno iniziato a stilare i numeri del Barca 2.0.

A distanza di quattro anni dall'ultima Liga vinta, il Barcellona è tornato ad assaporare il dolce gusto del successo in campionato dopo il triennio del regno di Madrid, che aveva esultato due volte con il Real e una con l'Atletico. Un bel trionfo quello confezionato dai blaugrana, conseguito peraltro nonostante i gravissimi problemi economici e la mancanza di stelle di primissimo piano come lo ero Lionel Messi fino ad un paio di stagioni fa.

 

La certezza del successo è arrivata grazie alla vittoria nel derby con l'Espanyol e molto in questa affermazione c'è di Xavi Hernandez, al secondo titolo da quando è tornato in Catalogna, stavolta però a guidare la squadra dalla panchina, confermandosi anche grande allenatore dopo le sue straordinarie performance offerte in campo nel corso della sua carriera!


Trionfo, peraltro, che attendeva solo la conferma della matematica, ma il divario accumulato nei confronti dei Blancos, i rivali di una vita, era talmente ampio che era solo questione di tempo.

A differenza dell’epoca Guardiola, quando i gol arrivavano spesso a grappoli, stavolta la grande forza dei blaugrana è concentrata in particolare nella fase difensiva. Sono stati infatti appena 13 i gol subiti da Ter Stegen, protetto com'era dalla diga composta prevalentemente da Cristensen e Araujo nonché dall'immancabile filtro di capitan Busquets, di fatto l'unico superstite della squadra che incantava l'Europa ed il mondo grazie all'ormai famosissimo tiki-taka.


Difesa imperforabile, ma senza gli attaccanti che segnano è sempre complicato ottenere successi di spessore e a questo ha pensato molto spesso il polacco Robert Lewandowski che con le sue 21 reti (e 6 assist) ha contribuito in maniera determinante alle fortuna del Barça che ha contato, un po' meno ma comunque in maniera decisiva, sulla verve in zona gol di Raphael Dias Belloli (7 ed altrettanti assist) e Pedro Gonzalez Lopez (6) che hanno fatto in maniera eccellente la differenza con giocate di classe sopraffina.


La Liga ha il suo proprietario per quest'anno, ma deve ancora concludere la propria corsa e definire le varie posizioni della graduatoria e le quote calcio oggi dimostrano che c'è ancora incertezza per la seconda posizione dove battagliano le due società madrilene, con il Real avanti di due punti rispetto all'Atletico, ma anche per la quarta piazza dove è in grande vantaggio il Real Sociedad, tallonata a meno cinque dal Villareal che a sua volta deve difendere le due lunghezze che vanta sul Betis
.




• Le rubriche di Calcio Giocato: